Stampa

Le opere

Postato in de luca

Molti scritti oggi testimoniano il grande attivismo culturale che don Giuseppe De Luca concilia per tutta la vita con la sua missione sacerdotale. Tra queste ricordiamo il primo volume di Storia della Pietà, edito nel 1951 dopo un lungo lavoro grazie al contributo del Cadinal Montini, suo amico. Importanti sono le iniziative editoriali, come Il frontespizio, I libri della fede, La Piccola raccolta e le Edizioni di storia e letteratura, la casa editrice da lui fondata nel 1942.

Di grande interesse è l’intenso carteggio con molti intellettuali e scrittori dell’epoca - Giovanni Papini, Giuseppe Prezzolini, Carlo Bo, Giovan Battista Montini, Fausto Minelli - con i quali stringe rapporti e si confronta su questioni rilevanti.

Numerosissime sono anche le opere da lui curate e tradotte - ricordiamo  De Catechizandis rudibus di S. Agostino, Vita e regole in antichi volgarizzamenti, di S. Benedetto, La vita religiosa di re Enrico VI, Trattato sulla preparazione alla Messa di S. Bonaventura,  Aforismi e poesie di S. Giovanni della Croce - nella convinzione che diffondere il pensiero di coloro che resero grande la Chiesa fosse la strada giusta per formare quell’elite di intellettuali cattolici da lui sempre auspicata.