• levi ok home1
    Carlo Levi
  • gesualdo-da-venosa
    Gesualdo da Venosa
  • morra home ok1
    Isabella Morra
  • orazio home ok1
    Quinto Orazio Flacco
  • papaleo ok home1
    Rocco Papaleo
  • gesualdo ok home1
    Giovanni de Gregorio detto “Il Pietrafesa”
  • donald ok home1
    William Donato Phillips
  • scotellaro home1
    Rocco Scotellaro
  • alianelllo
    Carlo Alianello
  • coppola
    Francis Ford Coppola
  • michele tedesco ico
    Michele Tedesco
  • janora ico
    Michele Janora
  • ridola
    Domenico Ridola
  • De Luca
    Don Giuseppe De Luca
  • Albino Pierro
    Albino Pierro
  • Giustino Fortunato
    Giustino Fortunato
  • F.S.Nitti
    F.S. Nitti
  • sinisgalli
    Leonardo Sinisgalli
Stampa

Pensieri

Postato in Pensieri

«Anche Einstein ebbe difficoltà a rispondere alla domanda “che ora è”. Malgrado ciò, noi possiamo misurare il tempo più accuratamente d’ogni altra quantità. Gli orologi atomici sono i più accurati cronometri mai fatti. E sono essenziali sia per il futuro della vita moderna sia per la sincronizzazione della comunicazione e delle operazioni ad alta velocità del sistema globale di posizionamento che guida gli aerei, automobili e navi. I limiti degli orologi atomici provengono dal movimento termale degli atomi: quelli caldi si muovono rapidamente e soffrono dei cambiamenti del tempo, come già predicato dalla teoria della relatività di Einstein. Noi possiamo raffreddare le cose riflettendo la luce laser su di esse. In questo modo, possiamo raffreddare i gas meno di un milionesimo di un grado al di sopra dello zero assoluto. Il lento movimento degli atomi in un tale gas ci permette di fare orologi ancora più accurati, talmente buoni che potrebbero guadagnare o perdere solo un secondo in trenta milioni di anni». (Da un intervento di W. D. Phillips all’Università di Pisa)